Mosciano Sant'Angelo: storia e arte


Vai ai contenuti

Menu principale:


 

 

Il toponimo Mosciano Sant'Angelo

 

 

l toponimo Mosciano (in dizione locale musciįnė con l’etnico muscianįsė ‘moscianese’, pl. muscianösė, -öscė ‘moscianesi’), attestato fin dall’ 897 «Musiano», č una formazione prediale dal gentilizio latino Mus(s)ius con il suffisso aggettivale -ānus [Mus(s)iānum (sc. praedium)]. Il valore del toponimo č quindi ‘podere appartenente a un certo Mus(s)ius’.
Quanto alla specificazione Sant’Angelo, ha origine agionimica ed č un’aggiunta burocratica effettuata, per evitare omonimie toponimiche, con R.D. 28 giugno 1863 n. 1426 a seguito della delibera comunale del 17 agosto 1862.

Il primo nome risale alla colonizzazione romana, che si intensificņ nell’Agro pretuziano verso la prima metą del I secolo a. C. ai tempi di Silla. Il secondo trae origine da un monastero e da una chiesa intitolati a San Michele Arcangelo, il cui culto si irradiņ da Monte Sant’Angelo (Foggia) nelle singole parti d’Italia e fu diffuso dai Longobardi, che lo elessero loro protettore.

Duilio Shu

 

 

 


Torna ai contenuti | Torna al menu