Mosciano Sant'Angelo: storia e arte


Vai ai contenuti

 

 

Il borgo fortificato

 

 

a fortificazione del borgo, il cui nucleo originario era costituito dall’antico monastero benedettino di S. Angelo, risale alla fine del XIV secolo. La cinta muraria era intervallata da sette torri, disposte ai quattro angoli e a metā di tre lati, fatta eccezione per il minore orientale dove si trovava l’ingresso tuttora esistente. Il tracciato del fossato corrispondeva a quello delle seguenti vie odierne: via del Torrione, via Settimio Passamonti (giā via Regina Margherita), via Guglielmo Marconi, piazza Aurelio Saliceti e via Giovanni De Benedictis. Nel 1397, punctum temporis fissato da una lapide commemorativa, fu costruita in posizione centrale, a completamento dell’impianto difensivo e con funzioni di avvistamento e segnalazione, l’ottava torre, denominata torre Acquaviva. La prima e basilare ricostruzione dell’antico borgo fortificato si trova nel libro Mosciano ieri-oggi del 1965 ed č dello storico moscianese Gaetano Zenobi (1899-1970).




Torna ai contenuti | Torna al menu